Accedi al sito
Serve aiuto?

Portfolio » Principali progettazioni

COMUNE DI AREZZO
LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELL’EX FONDERIA BASTANZETTI DA ADIBIRE A CASA DELL’ENERGIA ED
 URBAN CENTER  
 

DESCRIZIONE SINTETICA DELL’INTERVENTO
Il complesso edilizio della ex fonderia Bastanzetti risultava inagibile per la situazione delle strutture orizzontali in fase di crollo, mentre presentava una sostanziale “tenuta” della maggior parte delle strutture verticali che hanno potuto essere consolidate puntualmente e ripristinate nei paramenti murari.
Il progetto ha riguardato il risanamento conservativo degli spazi dell’ex fonderia, il restauro e la valorizzazione delle mura medicee e la realizzazione di un nuovo elemento architettonico, una pergola solare, che connota il nuovo intervento dal punto di vista architettonico, tecnico e funzionale.
La finalità del progetto era la mediazione e l'integrazione dei diversi ambiti di intervento:
- il recupero della memoria storica dei luoghi
- il restauro degli elementi di pregio
- la realizzazione di un edificio pubblico che dia valore aggiunto all'immediato intorno e più in generale all'immagine della città.
Il complesso edilizio dell'ex fonderia Bastanzetti si articola in diverse porzioni autonome, affacciate sullo spazio della corte centrale che assume il ruolo fondamentale di nuovo spazio di relazione tra le funzioni e gli elementi architettonici del progetto.In particolare si possono individuare quattro temi funzionali:
  1. lo spazio del “museo” vero e proprio, cioè gli spazi espositivi che sono ospitati nella grande officina a capriate della fonderia, nella nuova galleria vetrata (la serra) e nelle sale adiacenti;
  2. gli spazi di servizio, che sono localizzati nei corpi minori adiacenti a largo Martiri delle foibe. In questi volumi sono ospitati gli uffici, lo spazio informativo per i cittadini, i servizi igienici, l'ufficio accoglienza/bookshop;
  3. gli spazi di supporto, che sono situati nei volumi adiacenti a via Leone Leoni e le cui funzioni possono svolgersi anche in maniera indipendente rispetto al museo: la sala convegni, la sala polifunzionale e la caffetteria;
  4. i segni urbani, cioè gli elementi architettonici che dialogano con la città: le mura storiche e la pergola solare;
L’intervento ha riguardato:
  1. la ristrutturazione di un edificio che ospitava un’attività produttiva (fonderia) in disuso da molti decenni, ormai fatiscente ed infestata dalla vegetazione, appoggiato in parte alle Mura Medicee di rilevante valore storico;
  2. gli aspetti strutturali volti sia al consolidamento, al recupero ed alla messa in sicurezza della parte dell’edificio meritevole di recupero nonché gli aspetti strutturali propri dei nuovi edifici, della copertura del nuovo e dell’esistente.
I materiali utilizzati hanno una natura bioedile e da un punto di vista estetico ricalcano la situazione antecedente l’abbandono della fonderia Bastanzetti: coperture di marsigliesi in cotto, le nuove pareti in mattoni il cui colore si avvicini a quella delle Mura Medicee, la pergola con trattamento ferro micaceo color antracite. Le opere strutturali sono state molteplici: consolidamento strutturale del muro a secco, ricostruzioni fondate su micropali, strutture metalliche completamente ex novo (muratura e copertura), secondo le nuove norme tecniche di costruzione. Vista l’impossibilità, in fase di progetto, di accedere all’edificio, da parte dei progettisti non è stato eseguito il rilievo per cui la D.L. svolta dallo S.T.I.G. Studio Tecnico Associato ha redatto su incarico del Committente, dopo l’abbattimento degli infestanti e la ripulitura dei luoghi:
  • un rilievo architettonico dell’edificio;
  • una variante che comprendeva soprattutto le modifiche agli aspetti architettonici e strutturali;
  • un vero e proprio rifacimento del progetto strutturale (zona 2 ad alta sismicità);
  • l’ottenimento di un nuovo parere da parte sia della Soprintendenza sia da parte del Genio Civile di Arezzo.
Prestazioni svolte: Progetto esecutivo di variante; Direzione lavori opere edili, strutturali ed impiantistiche; Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione.
Importo complessivo dei Lavori: € 1.976.132,54

Info Contatti

S.T.I.G. STUDIO TECNICO ASSOCIATO
Via Silvio Pellico, 6
53043 - Chiusi Scalo
Siena - Italia
C.F. / P.Iva: 00867330524
Tel: 0578 22 72 85
Fax: 0578 21 225
info@stigstudiotecnico.it

Social Share